Allianz Cloud

Sembra quasi un’astronave, calata nel quartiere QT8 della periferia nord-ovest di Milano, o una leggera nuvola grigia sospesa nel cielo milanese.
Un edificio dalla forma fluida, riflettente progettato dallo studio TECO+partners al posto del vecchio Palalido, lo storico palazzetto di piazza Stuparich, un’arena sentimentalmente legata al basket, casa storica dell’Olimpia, ma anche cornice di grandi concerti rock di Rolling Stones, Rockets, The Police, …
Una forma identitaria molto riconoscibile caratterizzata dalla copertura ellittica in acciaio e policarbonato, che atterra nel contesto sportivo del Lido di Milano, come un UFO proveniente da altri mondi. Questo suo carattere alieno contrasta volutamente con l’interno in cui una arena sinuosa e accogliente scalda il pubblico pronto per la sfida sportiva e avvolge i giocatori in un abbraccio che sostiene la prestazione agonistica ed esalta le doti atletiche.
Un ambiente studiato in ogni minimo dettaglio per gli avvenimenti sportivi, flessibile e polifunzionale: ospita pallavolo, ginnastica artistica, boxe, calcio a 5, tennis, danza sportiva, ma anche sfilate, convention e concerti, con una capienza che varia, grazie a tribune mobili da 5.020 a 5.420 spettatori.

Location
Milano, Italy

Year
2010-2019

Area
8,400 sqm

Design team
Luigi Benatti, Carlo Rotellini, Massimo Savini, Patrizio Chiavarini

Client
Milano Sport

Status
Completed

Photo
Fabio Mantovani

Drone photo
Pietro Benedettini

Allianz Cloud

Sembra quasi un’astronave, calata nel quartiere QT8 della periferia nord-ovest di Milano, o una leggera nuvola grigia sospesa nel cielo milanese.
Un edificio dalla forma fluida, riflettente progettato dallo studio TECO+partners al posto del vecchio Palalido, lo storico palazzetto di piazza Stuparich, un’arena sentimentalmente legata al basket, casa storica dell’Olimpia, ma anche cornice di grandi concerti rock di Rolling Stones, Rockets, The Police, …

Una forma identitaria molto riconoscibile caratterizzata dalla copertura ellittica in acciaio e policarbonato, che atterra nel contesto sportivo del Lido di Milano, come un UFO proveniente da altri mondi. Questo suo carattere alieno contrasta volutamente con l’interno in cui una arena sinuosa e accogliente scalda il pubblico pronto per la sfida sportiva e avvolge i giocatori in un abbraccio che sostiene la prestazione agonistica ed esalta le doti atletiche.
Un ambiente studiato in ogni minimo dettaglio per gli avvenimenti sportivi, flessibile e polifunzionale: ospita pallavolo, ginnastica artistica, boxe, calcio a 5, tennis, danza sportiva, ma anche sfilate, convention e concerti, con una capienza che varia, grazie a tribune mobili da 5.020 a 5.420 spettatori.

Location
Milano, Italy

Year
2010-2019

Area
8,400 sqm

Design team
Luigi Benatti, Carlo Rotellini, Massimo Savini, Patrizio Chiavarini

Client
Milano Sport

Status
Completed

Photo
Fabio Mantovani

Drone photo
Pietro Benedettini

Allianz Cloud

Sembra quasi un’astronave, calata nel quartiere QT8 della periferia nord-ovest di Milano, o una leggera nuvola grigia sospesa nel cielo milanese.
Un edificio dalla forma fluida, riflettente progettato dallo studio TECO+partners al posto del vecchio Palalido, lo storico palazzetto di piazza Stuparich, un’arena sentimentalmente legata al basket, casa storica dell’Olimpia, ma anche cornice di grandi concerti rock di Rolling Stones, Rockets, The Police, …
Una forma identitaria molto riconoscibile caratterizzata dalla copertura ellittica in acciaio e policarbonato, che atterra nel contesto sportivo del Lido di Milano, come un UFO proveniente da altri mondi. Questo suo carattere alieno contrasta volutamente con l’interno in cui una arena sinuosa e accogliente scalda il pubblico pronto per la sfida sportiva e avvolge i giocatori in un abbraccio che sostiene la prestazione agonistica ed esalta le doti atletiche.
Un ambiente studiato in ogni minimo dettaglio per gli avvenimenti sportivi, flessibile e polifunzionale: ospita pallavolo, ginnastica artistica, boxe, calcio a 5, tennis, danza sportiva, ma anche sfilate, convention e concerti, con una capienza che varia, grazie a tribune mobili da 5.020 a 5.420 spettatori.

Location
Milano, Italy

Year
2010-2019

Area
8,400 sqm

Design team
Luigi Benatti, Carlo Rotellini, Massimo Savini, Patrizio Chiavarini

Client
Milano Sport

Status
Completed

Photo
Fabio Mantovani

Drone photo
Pietro Benedettini

Allianz Cloud

Sembra quasi un’astronave, calata nel quartiere QT8 della periferia nord-ovest di Milano, o una leggera nuvola grigia sospesa nel cielo milanese.
Un edificio dalla forma fluida, riflettente progettato dallo studio TECO+partners al posto del vecchio Palalido, lo storico palazzetto di piazza Stuparich, un’arena sentimentalmente legata al basket, casa storica dell’Olimpia, ma anche cornice di grandi concerti rock di Rolling Stones, Rockets, The Police, …

Una forma identitaria molto riconoscibile caratterizzata dalla copertura ellittica in acciaio e policarbonato, che atterra nel contesto sportivo del Lido di Milano, come un UFO proveniente da altri mondi. Questo suo carattere alieno contrasta volutamente con l’interno in cui una arena sinuosa e accogliente scalda il pubblico pronto per la sfida sportiva e avvolge i giocatori in un abbraccio che sostiene la prestazione agonistica ed esalta le doti atletiche.
Un ambiente studiato in ogni minimo dettaglio per gli avvenimenti sportivi, flessibile e polifunzionale: ospita pallavolo, ginnastica artistica, boxe, calcio a 5, tennis, danza sportiva, ma anche sfilate, convention e concerti, con una capienza che varia, grazie a tribune mobili da 5.020 a 5.420 spettatori.

Location
Milano, Italy

Year
2010-2019

Area
8,400 sqm

Design team
Luigi Benatti, Carlo Rotellini, Massimo Savini, Patrizio Chiavarini

Client
Milano Sport

Status
Completed

Photo
Fabio Mantovani

Drone photo
Pietro Benedettini

Go back
Go back