Municipio di Val d’Ultimo

La progettazione del nuovo Municipio di Santa Valburga in Val d’Ultimo, in Alto Adige, è determinata dall’esigenza di un’organizzazione chiara e razionale degli spazi e delle molteplici funzioni che dovranno essere ospitate nell’edificio e dalla necessità di un inserimento coerente sia nel contesto costruito che nel paesaggio naturale.
La nuova struttura si affianca a quella esistente mantenendo una continuità al piano interrato e al piano terra (con affiancamento di un nuovo muro a quello esistente), mentre ai piani primo e secondo l’elemento di raccordo tra i due edifici rimane solo il vano scala con il passaggio tra la galleria e la sala del consiglio.
Il nuovo volume si scosta di circa 1m dal fabbricato esistente creando uno stacco tra i due edifici. Tra questi due elementi dal carattere introverso viene creato uno spazio che, al contrario, si apre all’esterno attraverso porticati e superfici vetrate, permettendo una forte permeabilità visiva da e verso il paesaggio circostante.

La biblioteca al piano terra, concepita come un prolungamento dello spazio pubblico all’interno dell’edificio si apre ad una decisa relazione con l’esterno.
Per potenziare questo rapporto con gli spazi esterni sono stati progettati spazi ibridi (coperti ma non chiusi), come la piazza coperta su più livelli, luogo d’incontro per la cittadinanza che connette le diverse funzioni dell’edificio poste su piani differenti. Il carattere “tridimensionale” di questo luogo crea una vera e propria stanza all’aperto su cui può estendersi lo spazio eventi della biblioteca.

Location
Val d’Ultimo (BZ), Italy

Year
2019

Area
1,900 sqm

Design team
Luigi Benatti, Francesco Pergetti

Client
Municipality of Val d’Ultimo

Status
Concept

Municipio di Val d’Ultimo

La progettazione del nuovo Municipio di Santa Valburga in Val d’Ultimo, in Alto Adige, è determinata dall’esigenza di un’organizzazione chiara e razionale degli spazi e delle molteplici funzioni che dovranno essere ospitate nell’edificio e dalla necessità di un inserimento coerente sia nel contesto costruito che nel paesaggio naturale.

La nuova struttura si affianca a quella esistente mantenendo una continuità al piano interrato e al piano terra (con affiancamento di un nuovo muro a quello esistente), mentre ai piani primo e secondo l’elemento di raccordo tra i due edifici rimane solo il vano scala con il passaggio tra la galleria e la sala del consiglio.
Il nuovo volume si scosta di circa 1m dal fabbricato esistente creando uno stacco tra i due edifici. Tra questi due elementi dal carattere introverso viene creato uno spazio che, al contrario, si apre all’esterno attraverso porticati e superfici vetrate, permettendo una forte permeabilità visiva da e verso il paesaggio circostante.

La biblioteca al piano terra, concepita come un prolungamento dello spazio pubblico all’interno dell’edificio si apre ad una decisa relazione con l’esterno.
Per potenziare questo rapporto con gli spazi esterni sono stati progettati spazi ibridi (coperti ma non chiusi), come la piazza coperta su più livelli, luogo d’incontro per la cittadinanza che connette le diverse funzioni dell’edificio poste su piani differenti. Il carattere “tridimensionale” di questo luogo crea una vera e propria stanza all’aperto su cui può estendersi lo spazio eventi della biblioteca.

Location
Val d’Ultimo (BZ), Italy

Year
2019

Area
1,900 sqm

Design team
Luigi Benatti, Francesco Pergetti

Client
Municipality of Val d’Ultimo

Status
Concept

Municipio di Val d’Ultimo

La progettazione del nuovo Municipio di Santa Valburga in Val d’Ultimo, in Alto Adige, è determinata dall’esigenza di un’organizzazione chiara e razionale degli spazi e delle molteplici funzioni che dovranno essere ospitate nell’edificio e dalla necessità di un inserimento coerente sia nel contesto costruito che nel paesaggio naturale.
La nuova struttura si affianca a quella esistente mantenendo una continuità al piano interrato e al piano terra (con affiancamento di un nuovo muro a quello esistente), mentre ai piani primo e secondo l’elemento di raccordo tra i due edifici rimane solo il vano scala con il passaggio tra la galleria e la sala del consiglio.
Il nuovo volume si scosta di circa 1m dal fabbricato esistente creando uno stacco tra i due edifici. Tra questi due elementi dal carattere introverso viene creato uno spazio che, al contrario, si apre all’esterno attraverso porticati e superfici vetrate, permettendo una forte permeabilità visiva da e verso il paesaggio circostante.

La biblioteca al piano terra, concepita come un prolungamento dello spazio pubblico all’interno dell’edificio si apre ad una decisa relazione con l’esterno.
Per potenziare questo rapporto con gli spazi esterni sono stati progettati spazi ibridi (coperti ma non chiusi), come la piazza coperta su più livelli, luogo d’incontro per la cittadinanza che connette le diverse funzioni dell’edificio poste su piani differenti. Il carattere “tridimensionale” di questo luogo crea una vera e propria stanza all’aperto su cui può estendersi lo spazio eventi della biblioteca.

Location
Val d’Ultimo (BZ), Italy

Year
2019

Area
1,900 sqm

Design team
Luigi Benatti, Francesco Pergetti

Client
Municipality of Val d’Ultimo

Status
Concept

Municipio di Val d’Ultimo

La progettazione del nuovo Municipio di Santa Valburga in Val d’Ultimo, in Alto Adige, è determinata dall’esigenza di un’organizzazione chiara e razionale degli spazi e delle molteplici funzioni che dovranno essere ospitate nell’edificio e dalla necessità di un inserimento coerente sia nel contesto costruito che nel paesaggio naturale.

La nuova struttura si affianca a quella esistente mantenendo una continuità al piano interrato e al piano terra (con affiancamento di un nuovo muro a quello esistente), mentre ai piani primo e secondo l’elemento di raccordo tra i due edifici rimane solo il vano scala con il passaggio tra la galleria e la sala del consiglio.
Il nuovo volume si scosta di circa 1m dal fabbricato esistente creando uno stacco tra i due edifici. Tra questi due elementi dal carattere introverso viene creato uno spazio che, al contrario, si apre all’esterno attraverso porticati e superfici vetrate, permettendo una forte permeabilità visiva da e verso il paesaggio circostante.

La biblioteca al piano terra, concepita come un prolungamento dello spazio pubblico all’interno dell’edificio si apre ad una decisa relazione con l’esterno.
Per potenziare questo rapporto con gli spazi esterni sono stati progettati spazi ibridi (coperti ma non chiusi), come la piazza coperta su più livelli, luogo d’incontro per la cittadinanza che connette le diverse funzioni dell’edificio poste su piani differenti. Il carattere “tridimensionale” di questo luogo crea una vera e propria stanza all’aperto su cui può estendersi lo spazio eventi della biblioteca.

Location
Val d’Ultimo (BZ), Italy

Year
2019

Area
1,900 sqm

Design team
Luigi Benatti, Francesco Pergetti

Client
Municipality of Val d’Ultimo

Status
Concept

Go back
Go back